sabato 5 giugno 2010

Non esiste più la luce...

Nel sonno sognai
e niente più era reale...
Il buio non era scuro
e la luce non era chiara...
La mia mente vagava
nell'intricato labirinto
della morte apparente...
Visi e sorrisi
danzavano colorati
davanti ai miei occhi offuscati...
Mani fredde e corpi caldi
mi stringevano ovunque...
Non ero io eppure
era la mia persona
a camminare lenta e circospetta...
All'improvviso caddi.
Caddi nel tunnel profondo
dell'oblio mortale...
Caddi e morii sul colpo,
ritrovandomi nel mio letto,
nella mia stanza...

Nessun commento:

Posta un commento